ROSARIA STRAFFALACI – PUNTO GamMa

 

 

 

Il colore come motore, spinta, energia propulsiva, risveglio identitario e generativo di riappropriazione del proprio spazio, della propria storia, della propria identità con il suo bagaglio prezioso di valori, conoscenza e specificità. La sua cifra stilistica è fatta di arditi accostamenti di colore, padronanza assoluta dei pennelli, inserimenti materici dalla grande potenza evocativa. Nei 55 metri di mura che delimitano l’ex fabbrica ISA (Villa San Giovanni), Rosaria Straffalaci, con la sua dirompente energia e i suoi colori, ci porterà, fino al 21 marzo, nel suo immaginifico Equinozio – PUNTOGamMa

Rosaria Straffalaci Nasce a Villa San Giovanni il 29/03/1974, frequenta nella vicina Reggio Calabria il Liceo Artistico statale Mattia Preti, dopo la maturità conclude il suo percorso di studi alla Scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti reggina.

I primi approcci col colore e la pittura ad olio avvengono in tenera età, Rosaria porta avanti la sua ricerca tra lirismo cromatico e superfici materiche, guarda ai grandi del passato spazia dall’espressionismo astratto all’arte concettuale.

I suoi insegnanti sono stati grandi maestri della pittura informale italiana a loro ha guardato con grande attenzione ottenendo il prestigioso riconoscimento di esporre al loro fianco nella V edizione del premio Kiwanis di Villa San Giovanni dove la giuria ha ritenuto la sua opera meritevole di segnalazione.

Ha rappresentato inoltre la scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria alla XXVI edizione della Biennale d’Arte di Alatri (FR).

E’ stata selezionata al concorso nazionale di Pittura Rocchetta Città d’Arte nel 1997.

Tante le mostre ed i concorsi artistici nel corso degli anni che hanno visto le sue opere muoversi sia nel territorio nazionale che in quello estero.

In Sardegna dove vive dal 2000 i suoi dipinti sono stati ospitati a Berchidda in occasione del TimeJazz Festival, a Cagliari dal Lazzaretto a Palazzo Regio.

Il Paese Museo di S. Sperate in Via San Sebastiano ha accolto il suo murale dal titolo “Gloria”. Ad Assemini CA è presente invece il suo murale uno tra i più lunghi della Sardegna misura 65 metri lineari e vanta la recensione del maestro Cosimo Giorgio Schepis.

Ad Assemini CA il suo murale Fabula lungo 65 è tra i più lunghi della Sardegna per lo stesso è stata premiata dal Club UNESCO di Scilla RC

A Forza d’Agrò al museo del cioccolato in esposizione permanente una sua opera pittorica con l’ utilizzo del famoso cioccolato di Modica

Attualmente direttore artistico per il comune di Assemini CA per il quale ha appena concluso “StessoCielo “ in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico Foiso Fois di Cagliari.

Tanti hanno scritto sulla sua arte,nel 1996 Maria Antonietta Mamone noto critico d’arte diceva:

“Rosaria Straffalaci assorbe la lettura della pittura di Rothko i cui banchi luminosi sono riproposti affiancati al segno che rapporta incisivamente la limitazione dello spazio e del tempo. Anche in questo caso la reinterpretazione appare personale e libera da implicazioni imitative in nome di una sua ispirazione che rivendica una propria autorità. La Straffalaci individua nella trasparenza del colore la capacità di un espressione che supera la cromìa verso una maggiore indicazione intimistica. Infatti tale sensazione si determina grazie ad un’attenta indicazione spazio-temporale,espressa sempre dalla luminosità cromatica.”